Linfodrenaggio

Il massaggio è una delle espressioni più antiche e spontanee della vita umana ed animale. E’ nato come manifestazione di terapia istintiva e la sua dimostrazione più semplice è una pressione o sfregamento con un dito o la mano, posti istintivamente in un determinato punto della parte dolente del corpo, per alleviare il dolore  come forma di autoterapia.

Le implicazioni psicologiche del massaggio  sono indubbiamente complesse e costituiscono di per sé una base dell’efficacia di tali trattamenti. Essendo psiche e fisico connessi tra loro, interagiscono creando sicuramente delle influenze reciproche. Il massaggio è praticato da sempre e nei secoli si è arrivati alla razionalizzazione delle manovre efficaci, la metodica è stata schematizzata, arrivando ad una vera e propria disciplina scientifica. Oggi è considerato da alcuni una vera forma di terapia fisica, costituita dall’insieme di manovre manuali o meccaniche sui tessuti praticata sul corpo per scopo terapeutici, igienici, sportivi ed estetici. Dalla differenziazione delle tecniche metodologiche nascono i diversi tipi di massaggio.

Speghiamo come avviene il TRATTAMENTO del massaggio LINFODRENANTE :::

Il linfodrenante è un massaggio che si esegue soprattutto attraverso pressioni e decompressioni digito-palmari, nei complessi gangliari principali, con lente frizioni e pompaggi bimanuali in direzione cardio-centripeta. La durata è di circa 40 minuti / 1 ora. La tecnica va sempre soggettivamente adeguata. Il linfodrenaggio manuale attiverebbe il drenaggio interstiziale, delle funzioni gangliari ed istocitarie, aumenterebbe il deflusso linfatico in soggetti in cui è compromesso in modo più o meno grave.

Le indicazioni del linfodrenaggio possono essere

  • edemalinfatico conseguente ad inerzia motoria
  • edema post traumatico
  • edema post operatorio ad interventi di chirurgia estetica
  • edema da prolungata stazione eretta
  • edema pre e post parto
  • PEFS (panniculopatia-edemato.fibro-sclerotica), come preparazione iniziale ai successivi trattamenti

E’ importante considerare che nei soggetti in cui è anche presente, oltre a stasi linfatica, un accumulo adiposo, questo tipo di massaggio da solo non può dare degli effetti estetici rilevanti, in quanto sui pannicoli adiposi si avrebbe solo un’azione indiretta per il miglioramento della circolazione linfatica, senza eseguire però nessuna manipolazione locale appropriata e profonda.

Linfodrenaggio

dott. Donato Zizi